Spagna : Studio sull’allattamento al seno nelle donne sottoposte a cesareo

In Spagna, Rocío Lira Raggio, dell’ospedale di Siviglia, ha ricevuto il Premio Maieutica 2017 del valore di 6.000 euro per la sua ricerca volta a confrontare, nell’iniziazione dell’allattamento al seno, le donne sottoposte a cesareo d’urgenza e quelle che avevano effettuato un cesareo programmato.

rocio-lira-raggio.jpg

rocio-lira-raggio.jpg, par admin-fondation-larcade

In Spagna, solo il 28,5% dei lattanti di 6 mesi viene nutrito esclusivamente al seno, una cifra molto distante dalla soglia del 50% raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità. I cesarei, inoltre, rappresentano più del 26% dei parti. Rocío Lira Raggio sottolinea come ”il cesareo rappresenti il fattore di rischio più importante che influisce sull’iniziazione dell’allattamento” (all’opposto, una volta iniziato, il tasso di allattamento a sei mesi è identico, indipendentemente dalla modalità di parto). Inoltre, la differenza tra cesarei d’urgenza e programmati, nel vissuto delle donne e nel loro rapporto con l’allattamento, è poco nota.

Rocío Lira Raggio intende pertanto descrivere la situazione delle donne, individuare i loro bisogni e la loro valutazione del sostegno fornito dai professionisti sanitari. Questo studio qualitativo consentirà di migliorare il sostegno alle donne sottoposte a parto cesareo, in particolare per facilitare l’inizio dell’allattamento al seno.

< Torna alla mappa delle azioni