La pulizia

 Lavare i denti e spazzolare i capelli, lavare le mani, quotidianità delle pulizie, naso libero ... Non è sempre facile insegnare al bambino le regole per uno stile di vita sano ...
La Fondazione Mustela propone ai genitori degli strumenti per aiutarli: alcuni suggerimenti e un gioco interattivo da fare con il bambino.
 

L’apprendimento delle regole di igiene personale

La Fondazione Mustela offre questi suggerimenti per insegnare l'igiene personale a tuo figlio:

Lavarsi i denti

Una regolare spazzolatura dei denti è essenziale per la salute dei denti. E’ un gesto che è opportuno insegnare ai bambini a partire dall'età di 2-3 anni, perché anche i denti da latte vanno curati!
Va ricordato che le carie sono una lesione irreversibile: anche se siamo in grado di arrestare la progressione delle carie e il dente cariato è curabile, alla fine è più fragile.
  • Ripeti a tuo figlio che deve lavarsi i denti due volte al giorno (La regola del "tre volte al giorno" si è evoluta!)
  • Spiega a tuo figlio che lavarsi i denti regolarmente serve per mantenere belli e sani i denti, per prevenire la comparsa di carie, e anche per avere sempre l’alito fresco. E’ un'abitudine che deve assumere per tutta la sua vita, ed è una regola di igiene che rispetterà tutta la vita.
  • Insegna a tuo figlio a lavarsi i denti mattina e sera: al mattino prima di andare a scuola (dopo aver fatto colazione) e la sera prima di andare a dormire, ed evitare assolutamente qualsiasi bevanda zuccherata o latte durante la notte.

 

Lavarsi le mani

Il lavaggio delle mani è un gesto importante nella vita di ogni giorno, che riduce il rischio di malattie o impedisce la trasmissione di questi germi agli altri.
Non dimenticare di aiutare tuo figlio a lavarsi le mani fino a quando non ha imparato a fare le cose giuste.
  • Per lavarsi le mani, è ovviamente necessario utilizzare il sapone, o solido o liquido: l'acqua da sola non lava!
  • In pratica, i passi da seguire per lavare le mani sono:
    • Bagnare le mani
    • Prendere il sapone
    • Produrre una schiuma, fregare le mani, sopra, sotto e tra le dita, se possibile per almeno 30 secondi
    • Sciacquare le mani sotto l'acqua corrente
    • Asciugare le mani su un asciugamano
  • Insegna a tuo figlio quali sono le situazioni dove dovrebbe sempre lavarsi le mani. Questo creerà sane abitudini che dureranno tutta la vita.
    • Dopo essere andato in bagno, dopo aver giocato con gli animali domestici, dopo il ritorno da scuola, dopo aver giocato nella sabbiera o ai giardinetti
    • Prima di mangiare
    • E naturalmente in tutte le situazioni in cui le mani appaiono sporche...

 

 

Bagnetto/doccia

Il bagno (o la doccia) è un passo essenziale per l'igiene del bambino.
Va fatto di solito una volta al giorno, senza un orario obbligatorio, secondo la disponibilità dei genitori o della baby sitter: si può fare al mattino (se il bambino non è a scuola) o alla sera, gli orari possono variare a seconda dei giorni.

Soffiare il naso

Si può insegnare a soffiare il naso al bambino a partire dall'età di 2 anni, anche se si tratta di qualcosa che non imparerà necessariamente subito, perché per lui è un'operazione complicata.

Il bambino imparerà poi gradualmente a capire che se ha il naso chiuso o il naso che cola, e si deve soffiare il naso per liberare il naso.

E’ importante insegnargli a soffiarsi il naso una narice per volta, soffiando prima da una parte, poi dall'altra (l'ordine non importa), e, naturalmente, poi gettare il fazzoletto nel cestino.

 

Spazzolare i capelli

I suoi capelli sono parte dei gesti quotidiani di pulizia, non si tratta di un gesto di pura vanità, ma un gesto utile per la buona salute dei capelli.

Spazzolarsi serve sia per essere presentabile che per tenere a posto i capelli, per prendersi cura di sè, eliminare la polvere che si deposita, eliminare i nodi ...

Ovviamente, spazzolarsi i capelli non sostituisce lo shampoo, la sola cosa che lava i capelli e il cuoio capelluto e non cambia il colore dei capelli!

Aiuta tuo figlio ad inserire questo gesto nella sua vita di tutti i giorni: la mattina prima di andare a scuola e la sera dopo il bagno.

 

Gioco “Papà, mamma, insegnami a essere pulito”

Tuo figlio è riluttante a lavarsi le mani o lavarsi i denti?

La Fondazione Mustela ti propone un gioco per insegnargli le regole fondamentali dell’igiene personale.