Haïti : Aiuto di emergenza

Nel 2016 la Fondazione Mustela ha erogato un aiuto di emergenza ad Haiti del valore di 20.000 Euro. Questo aiuto è stato gestito dalla Fondation de France.

 

haiti-aide-urgence_actions.jpg
haiti-aide-urgence_actions.jpg, par admin-fondation-larcade

 

martin-spitz.jpg

 

 

Responsabile della solidarietà internazionale all’interno di questa istituzione, Martin Spitz ha spiegato i termini e le finalità di questa donazione.

 

 

 

 

1. In quale contesto si iscrivono gli aiuti d’emergenza erogati ogni anno dalla Fondazione Mustela?

Da oltre trent’anni, la Fondation de France lancia un appello alla generosità pubblica collegato alle grandi catastrofi, per “ricostruire la vita”. Dopo la catastrofe, il responsabile del programma si reca immediatamente sul posto al fine di valutare le esigenze e di reperire i soggetti sul posto su cui appoggiarsi per aiutare le popolazioni più vulnerabili, in collaborazione con le organizzazioni francesi. Il valore aggiunto della Fondation de France è questa capacità di selezionare i progetti che avranno un impatto a lungo termine sulle comunità.

La Fondazione Mustela condivide i nostri valori e il nostro approccio. Si affida quindi a noi per distribuire i fondi e garantire la valutazione e la vigilanza in loco. Questo permette loro di evitare lo spreco di risorse nella selezione e nel monitoraggio dei progetti avviati, con la garanzia che il denaro dei donatori sarà utilizzato nel totale interesse delle popolazioni colpite.

 

2. In base a quali criteri sono sostenuti i progetti?

Per “ricostruire la vita” dopo una catastrofe, il primo principio preso in considerazione dalla Fondation de France è quello della partecipazione delle popolazioni colpite: loro definiscono personalmente le priorità a cui erogare gli aiuti. Secondo principio: ci occupiamo delle popolazioni più vulnerabili, bambini e donne isolate, anziani o disabili, cercando ascoltare le loro esigenze per evitare di placare semplici stereotipi sulle azioni da condurre. Infine poiché noi interveniamo in situazioni di post-emergenza, sosteniamo soluzioni durature, che uniscono reattività alla realizzazione concreta, adattandosi allo sviluppo successivo delle esigenze della popolazione, e il rigore nel controllo dei progetti (rapporti di progresso, testimonianze della popolazione, audit contabili...).

 

3. Qual è il progetto sostenuto dalla Fondazione Mustela nel 2016?

Per le donazioni effettuate gli anni scorsi, in Nepal nel 2015 in seguito al terremoto, nelle Filippine nel 2013 in seguito al passaggio del tifone Hayan e ad Haiti dopo il sisma del 2010, la Fondazione Mustela ha privilegiato i progetti di aiuto all’infanzia, con aspetti legati alla sanità e all’istruzione.

Quest’anno in primo piano ci sarà l’aspetto scolastico. Dopo il passaggio dell’uragano Matthew che ha devastato la parte occidentale di Haiti, il 4 ottobre 2016, la Fondation de France ha lanciato un pressante appello alle donazioni: Il 90% delle abitazioni e dei raccolti degli oltre 2 milioni di abitanti del paese è stato distrutto! La nostra istituzione ha quindi dato la priorità al rilancio dell'agricoltura e alla ristrutturazione delle scuole per consentire di riprendere l'anno scolastico rapidamente. Il progetto sostenuto dalla Fondazione Mustela si iscrive in questo contesto: gestito sul posto dall’associazione franco-haitiana Haiti Futur, che la Fondation de France aveva già individuato e sostenuto nel 2010, permetterà di ristrutturare 30 edifici scolastici.